Portale Trasparenza Città di Monsampolo del Tronto - Richiesta di rimborso IMU

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Richiesta di rimborso IMU
Responsabile di procedimento: Giostra Stefano
Responsabile di provvedimento: Campanelli Francesca
Responsabile sostitutivo: Binni Tullia Maria, Stella Maria
Uffici responsabili
Ufficio Tributi
Descrizione

E' un procedimento che consente di ottenere il rimborso dell'imposta versata in eccedenza rispetto a quanto dovuto

Il rimborso può essere chiesto nei seguenti casi:

1 - Versamento allo Stato e al comune di importo non dovuto (eccesso l'imposta rispetto a quanto effettivamente dovuto)
2 - Versamento allo Stato di quota dovuta al comune
3 - Versamento allo Stato di un importo non dovuto
4 - Versamento con erronea indicazione del codice tributo
5 - Errata indicazione del codice catastale da parte dell'interemediario

Ai sensi dell'articolo 1, comma 164, Legge n° 296/2006: "il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione".
Per fare domanda è possibile utilizzare il MODELLO previsto oppure inviando richiesta in carta semplice, nella quale devono essere indicati i seguenti elementi:
- annualità per la/le quale/i viene richiesto rimborso;
- generalità del richiedente (cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza, codice fiscale, telefono, eventuale indirizzo di posta elettronica);
- Imposta correttamente dovuta;
- imposta erroneamente versata (allegare fotocopie versamenti eseguiti);
- differenza richiesta a rimborso;
- motivazioni alla base della richiesta di rimborso;
- specificare le modalità preferite di erogazione del rimborso, se dovuto, tra le seguenti:
1) accredito in c/c bancario: occorre indicare le coordinate bancarie della propria banca, i dati dell'intestatario del conto e la sede dell'agenzia di credito;
2) riversamento al comune corretto (in caso di errata indicazione del codice comunale)

RICHIESTA DI RIMBORSO RELATIVA ALLA QUOTA DELL'IMPOSTA ERRONEAMENTE VERSATA ALLO STATO

Per questi casi si attendono chiarimenti da parte del Ministero in merito alle modalità di erogazione delle somme a rimborso.

  • La Risoluzione MEF n° 2/DF del 13/12/2012 ha disposto che l'istanza di rimborso per la somma erroneamente versata allo Stato va presentata al Comune cui corrisponde il codice ente (per Monsampolo del Tronto è F380) indicato nel modello di versamento.
  • Al Comune compete l'istruttoria per la verifica del diritto al rimborso ma la Risoluzione rimanda a successive istruzioni ministeriali (non ancora emanate) in merito alla liquidazione delle somme a rimborso. Ne consegue che eventuali richieste di rimborso presentate al Comune e relative alla quota d'imposta di competenza statale non potranno essere evase fino a quando non giungeranno le istruzioni ministeriali.
Chi contattare
Personale da contattare: Giostra Stefano
Altre strutture che si occupano del procedimento
Termine di conclusione
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
180 giorni dalla presentazione della domanda di rimborso (art. 1, co.164, L. 296/06)
Costi per l'utenza

Il procedimento è gratuito

Esente imposta di bollo Art. 5 tab. B, del D.P.R. 642/1972 - rimborsi e sospensione del pagamento di tributi.

Riferimenti normativi
Servizio online
Tempi previsti per attivazione servizio online: non previsti
Contenuto inserito il 27-09-2013 aggiornato al 25-11-2013

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Corso Vittorio Emanuele III, 87 - 63077 Comune di Monsampolo del Tronto (AP)
PEC comune.monsampolodeltronto@pec.it
Centralino +39.0735.704116
P. IVA 00395630445 - Codice fiscale 82000530442
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it